Eventi 2016

Nunc est bibendum (ac  manducandum).

Siamo fieri di non essere uno di quei sodalizi che si costituiscono sull’ideale della crapula, perché, se così fosse stato, all’ “ora si beva” di questa intitolazione avremmo dovuto fare seguire (sulle orme  di Alceo  “ νῦν χρῆ μεθύσθην (Nyn chrê methysthēn”  e di Orazio “nunc pede libero pulsanda tellus “) un dissennato: di seguito diamoci alla pazza gioia!            

E non è il nostro caso! Ma, quando ci vuole… un convivio  ci vuole!

1° giorno - Italia-Lisbona

Convocazione all’aeroporto prescelto, imbarco e partenza per Lisbona con volo speciale. Scalo tecnico a Malaga. Arrivo a Lisbona, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

2° giorno - Lisbona e dintorni

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita della città chiamata “la Signora dell’Atlantico” per il suo aspetto elegante e austero. Si potranno ammirare i suoi viali come l’Avenida Libertade; la Torre di Belem, simbolo della città, esempio mirabile dello stile manuelino; il monastero Dos Jeronimos, fatto costruire dal Re Manuele I per celebrare il ritorno del navigatore portoghese Vasco de Gama, dopo aver scoperto la rotta per l’India. Nel pomeriggio partenza per una escursione nei dintorni di Lisbona. Visita di CASCAIS, città turistica con grandi spiagge di sabbia fine bagnate dall’Atlantico; proseguimento per SINTRA, antico villaggio situato sul versante settentrionale della boscosa Sierra de Sintra: un tempo era la residenza estiva della famiglia reale portoghese, mentre oggi si presenta come una località molto gradevole e ricca di splendidi palazzi come ad esempio il Palacio Nacional, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Si chinò e strinse nel pugno una manciata di quella poltiglia informe calpestata da milioni cinti da umili zoccoli di legno.

Quando aprì le dita, e stette a fissarla, sent' gli occhi velarsi di lacrime: quella non era semplice fango, in essa c'erano cenere, c'erano vite umane.

Il pubblico delle grandi occasioni ha letteralmente occupato ogni posto disponibile nell’immenso Salone della Borsa presso la Camera di Commercio di Messina per partecipare con entusiasmo all’incontro con la famosa scrittrice Dacia Maraini organizzato dall’Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio.

Dopo i saluti di rito da parte del Prof. Angelo Miceli, Presidente dell’Associazione organizzatrice, dell’Arch. Fabio Borzì, Commissario Straordinario della Camera di Commercio e di Daniela Bonanzinga, i presenti hanno assistito con interesse sempre costante all’entusiasmante dialogo condotto in maniera coinvolgente dalla Prof. Lucilla Risicato dell’Università di Messina, la quale,  toccando le varie problematiche di natura sociale emergenti dall’ultimo libro della famosa scrittrice: “La bambina ed il sognatore”, ha stimolato le risposte di Dacia Marini che,  in maniera dettagliata, come abitualmente è solita fare, ha trattato con competenza i problemi legati ai rapimenti dei bambini ed al loro avviamento alla prostituzione minorile che, in maniera sempre attuale, purtroppo, occupano ogni giorno le testate giornalistiche.

Lo sviluppo del bridge, che e' il gioco piu' diffuso al mondo e conta oltre 1.500.000 agonisti e decine di milioni di appassionati, è dovuto principalmente al fatto che puo' essere praticato da chiunque, a qualunque eta' e in qualsiasi luogo, con costi praticamente nulli, favorisce l'aggregazione e la socializzazione, costituisce elemento formativo per i giovani, abituandoli all'osservanza e al rispetto delle regole, all'analisi, alla sintesi, alla deduzione, alla logica e alla razionalita' e costituisce altresi' elemento sussidiario per gli anziani per i quali diviene una insostituibile palestra di esercitazione mentale.

Su iniziativa dell’Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio, si terrà, venerdì 12 febbraio 2016, con inizio alle ore 17,30, presso l’Aula Magna dell’Istituto Superiore Antonello, una Conferenza-Dibattito sul tema: “La città metropolitana: quali prospettive di futuro?”.

Alla manifestazione interverranno, in qualità di relatori:
Giovanni Ardizzone – Presidente Assemblea Regionale Siciliana,
Prof.ssa Francesca Moraci – Docente di Urbanistica Università Mediterranea Reggio Calabria – Componente Consiglio di Amministrazione ANAS.

Marco ha compiuto da poco tempo i 20 mesi di vita; da qualche settimana la mamma ha notato che non dice più le paroline che aveva imparato a pronunziare, si limita a ripetere sempre le stesse parole di una canzoncina, sigla di un cartone animato che ama rivedere in continuazione. I genitori lo hanno già condotto da uno specialista audiologo anche perché  hanno  notato che il bambino  non si gira verso di loro quando lo chiamano per nome.