Ennio Morricone

Vince  il suo secondo Oscar e dichiara “Questo premio servirà a ricordarmi che bisogna sempre fare di più. Sempre dare il meglio”: A 87 anni evidentemente Ennio Morricone non è ancora stanco.. In tutta la sua carriera ha scritto le musiche per più di 500 film e serie Tv. Ha lavorato con registi di fama mondiale, da Sergio Leone, a Bertolucci, a Tornatore, per citare solo gli italiani.

Egli afferma: “La musica è intangibile, non ha sembianze, è come un sogno: esiste solo se viene eseguita, prende corpo nella mente di chi ascolta. Non è come la poesia, che non necessita di interpretazione perché le parole hanno un loro significato. La musica può essere interpretata in vario modo”.
Non c’è una grande colonna sonora senza un grande regista a fare da ispirazione e nel film di Quentin Tarantino “The Hateful Eight”, che gli ha assicurato la seconda statuetta, dopo quella vinta per l’Oscar alla carriera nel 2007, si è sentito libero. Libero di creare un altro capolavoro da dedicare ancora una volta a Maria. “Ho dedicato il premio a mia moglie – ha dichiarato – perché ha avuto grande pazienza a sopportare la mia assenza”. 
Da piccolo voleva fare il medico e invece è divenuto uno dei massimi autori della musica cinematografica. In questo settore ha messo a frutto un'esperienza estremamente ricca, sia per il tipo di attività (arrangiatore, compositore, esecutore e direttore) sia per i generi praticati, elaborando un linguaggio efficace sul piano drammaturgico e al tempo stesso originale e innovativo sul piano musicale. Ha stabilito con le proprie colonne sonore un vero e proprio vocabolario, destinato a rimanere un punto di riferimento ineludibile.

La grafia

Inclinata, stretta, angolosa, disuguale, ascendente, con sopraelevazioni, con la prevalenza di nero, la grafia di Morricone corrisponde perfettamente al carattere “fallico” di Freud. Il gesto grafico ci parla di un uomo dinamico e indipendente, sicuro di sé, che ha necessità di agire ed è capace di farlo correndo anche dei  rischi. Ha gusto per la sfida e per l’avventura.

 Ha bisogno di successo che sa perseguire con impegno, disciplina e perseveranza. E’ un uomo passionale e istintivo, poco propenso alla delicatezza di sentimento. Può risultare a volte molto brusco e sbrigativo nel comportamento, scarsamente disposto all’ascolto, poiché ogni ostacolo verso il raggiungimento dei propri obiettivi è da combattere e superare.

Il gesto grafico procede verso la destra con un movimento “barrato”. Sembra procedere contro vento. In questo tipo di personalità il campo intellettuale si restringe e si concentra per approfondire soprattutto solo ciò che è l’oggetto del proprio pensiero, conseguentemente  gli impulsi di origine affettiva passano in secondo piano  . Il soggetto può rivelarsi autoritario e suscettibile e spesso insoddisfatto.